Lo scopo è trovare il frutto di stagione; le castagne in autunno, i broccoli in estate, le ciliegie in inverno…. In ogni periodo dell’anno possiamo mangiare quello che vogliamo. Non tantio anni fa ogni stagione era attesa per assaporare il frutto abbinato. La frutta, le verdure erano identificative della satgione.

Ora troviamo tutto e sempre! Ci lamentiamo però che la frutta non ha profumo, non ha sapore. Ciò perchè per arrivare intatta salle nostre tavole , gli ortaggi e la frutta sebiscono trattamenti di conservazione attraverso tecnologie industriali che,  ovviamente, condizionano le caratteristivhe del prodotto.

Spesso la raccolta è talmente anticipata che i frutti sono ancora verdi e poi con trattamenti particolari e poco naturali, si riattiva la maturazione, creando prodotti assolutamente lontani da poterli classificare come “Frutta o verdura”La produzione organica e biologica, la frutta e verdura a km 0, le aziende poco industriali hanno tutte le caratteristiche del tipo: Mangiare sano.

Chi consuma prodotti di stagione, limita le conseguenze catastrofiche causate nei mercati dalla globalizzazione, dall’omologazione del cibo. Inoltre non meno importante, chi compra direttamente in azienda agricola, evita l’utilizzo di inutili ingombranti imballaggi, con riduzione delle spese sia per l’agricoltore che per il consumatore, si producono pochissimi rifiuti. Produzione Organica