Ciliegie perfette in inverno, uva da tavola a Marzo, psche e albicocche tutto l’anno, tutta di produzione del nostro emisfero, in Europa, tutta frutta dopata e consumatore ingannato!

Si che la tecnologia ci porta ad indurre che tutto ciò è possibile, mentalmente pèossiamo illuderci che la frutta chew portiamo atavola arrivi dall’altro emisfero, che se da noi è estate, in ustralia è inverno; ma non è così!! La verità e che in agricoltura si sta dopando ogni cosa in modo tale di avere ogni tipo di frutta a qualsiasi costo ed in ogni stagione. Sempre più spesso la cronaca evidenzia le operazione della Guardia Forestale che sequestra prodotti fitosanitari a base di idrogeno cinnamide, le multe sono salatissime. Tali prodotto sono vietati in Europa ed in Italia da Ministero della Salute già dal 2008, vengono importati dalla Cina.

I prodotti sono pericolosi per il coltivatore e per la pianta che vede alterate le prorpie difese. Da una indagine il mercato europeo più attivo nella richiesta ed applicazione sono nell’ordine, la Grecia, la Spagna e l’Italia. Un flacone da 10 litri costa 30 Euro, per ciascuna pianta servono un paio di litri.

C’è adesso da considerare per le tematiche del nostro sito, attraverso il quale evidenziamo la necessità di far conoscere i rischi per il consumatore con un mercato così portato alle alterazioni.

Una certificazione come la nostra, una divulvazione massiccia verso il prodotto organico e biodinamico, è utile non solo per diversificarsi e difendersi da chi delique sulla salute dei consumatori. Anche Biancaneve ha subito le sorti della bella mela che gli è stata porta. Ch sfida Madre natura ha già perso!!