I benefici sulla salute con il bergamotto.

Il Bergamotto è l’agrume del momento! Ricercatissimo, proviene dalla Calabria Jonica reggina, solo in questa striscia costiera della Provincia di Reggio Calabria riesce a maturare e racchiudere tutte le sue potenzialità. Oltre 350 componenti chimici presenti nel frutto, una miniera di risorse che lo rendono prezioso nel mondo della farmacologia, della gastronomia e infine della profumeria.

Il bergamotto vanta numerose proprietà curative per il nostro organismo.

Nelle sue forme di commercializzazione viene impiegato:
l’olio essenziale contro le sindromi da raffreddamento e da influenza ma anche per contrastare ansia, stress, sindrome da invecchiamento, per sconfiggere e combattere alitosi;
il Succo è in grado di prevenire malattie cardiovascolari, come infarto, ictus e arteriosclerosi. contro il colesterolo e come antinfiammatorio e come rimedio per perdere peso. Ha una funzione protettiva da tante malattie metaboliche e oncologiche.

Protegge l’apparato cardiocircolatorio, quando si può, non è meglio seguire una strada più naturale?
succo di bergamotto Bergasterol
Il succo ha un’ottima percentuale di vitamina C (l’80 % della dose giornaliera raccomandata) e minerali fra cui potassio, magnesio, calcio e sodio. Si rivela prezioso anche il suo alto contenuto di polifenoli, potentissimi antiossidanti naturali che rallentano l’invecchiamento cellulare. Il bergamotto quindi, è un valido alleato per la salute del cuore: viene, impiegato per tenere sotto controllo il colesterolo totale e LDL (cattivo) il suo impiego apporterebbe
“un significativo aumento di colesterolo HDL (quello “buono”) ed una diminuzione del colesterolo LDL (ovvero quello “cattivo”). Ricercatori di tutto il mondo attestano quanto il succo di bergamotto sia in grado di normalizzare il quadro lipidico alterato.
L’assunzione di succo di bergamotto produce quasi gli stessi effetti delle statine. La consistente la presenza di statine naturali che riducono il rischio formazione di coaguli nel sangue (evitando quindi i trombi), può essere una valida alternativa a quelle chimiche che non sono sempre la soluzione ottimale.

Quale succo di bergamotto scegliere? dosi e controindicazioni.
Essendo un prodotto relativamente nuovo e prodotto in quantità limitatissima per la poca area propensa alla produzione; come l’essenza di bergamotto anche il succo può subire delle alterazioni che ne fanno perdere l’efficacia.
Una facile individuazione del prodotto eccellente è l’aspetto visivo, deve somigliare in consistenza e colore al succo di pera. Anche il costo è un rilevatore di qualità, impensabile che costi meno di un succo di pera.
Da evitare i succhi prodotti da concentrato.
Nelle farmacie, erboristerie, negozi specializzati e in internet, trovate la spremuta di bergamotto a marchio Bergasterol,
venduta in bottiglie di vetro da 200 ml, senza l’aggiunta di zucchero, solfiti e sorbato di potassio.

I ricercatori hanno fatto assumere 50 ml al giorno di succo di bergamotto puro o diluito con un po’ di acqua, al mattino e a digiuno per 24 giorni per ottenere i risultati.
Bevete la spremuta anche se avete problemi di peso, a metà mattina o pomeriggio al posto dello spuntino.
Non va utilizzato in caso di glaucoma, asma bronchiale e bradicardia.

I benefici sulla salute con il bergamotto.
Ecco quindi che il Bergamotto in succo può davvero essere, se non un’alternativa, un valido aiuto alla salute. Tra i produttori aderenti a “Produzione Organica” la AICAL di Monasterace. Ulteriori informazioni anche sul sito  www.citrusbergamia.com